Giornata della memoria 2016

A seguire segnaliamo alcuni appuntamenti per la giornata della memoria 27 gennaio 2016.

NAPOLI E CAMPANIA:

24 gennaio ore 11 libreria Io ci Sto, via Cimarosa 20, presentazione del libro  Le Chaim, di Roberto Fiorentini

24 gennaio ore 11 – Villa Pignatelli Lettura a più voci “Destinatariio sconosciuto”

 

27 gennaio dalle 9.30 Università Federico II Napoli, dipartimento di Giurisprudenza, via Porta di Massa 32. “L’eccesso del male e la problematicità del perdono”.
Scarica il programma completo 

Dal 21 gennaio al 4 febbraio:
Scarica il programma di Memoriae:

MemoriÆ

Programma della settima edizione

 21 gennaio (Cerasomma di Lucca, ore 15:30). “Napoli Cerasomma Auschwitz – Ricordo dei piccoli Paolo Procaccia e Luciana Pacifici”. Intervengono: Silvia Q. Angelini (Istituto Storico della Resistenza) e Nico Pirozzi (coordinatore del progetto Memoriae). Dedicazione della Biblioteca comunale a Paolo Procaccia e Luciana Pacifici. Eventi organizzati dal Comune-Provincia di Lucca e dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Provincia di Lucca.

22 gennaio (Bagni di Lucca, ore 10:30). Omaggio al monumento a Liliana Urbach.22 gennaio (Bagni di Lucca – Circolo dei Forestieri, ore 11). “Il futuro negato”. Relatori: Silvia Q. Angelini (Istituto Storico della Resistenza) e Nico Pirozzi. Evento organizzato dal Comune-Provincia di Lucca, dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Provincia di Lucca e dal Comune di Bagni di Lucca.
22 gennaio (Cervinara – Liceo classico “Luigi Einaudi”, ore 10). Conferenza-dibattito su “Shoah e memoria”. Relatore: Ottavio Di Grazia (Università Suor Orsola Benincasa).

 24 gennaio(Napoli, piazza Matteotti – Scalone Poste centrali, ore 11:30). Concerto del coro polifonico San Leonardo e Isola di Procida “Si duorme oi ninno mio, voglio durmì pur’io (ovvero, le mamme ebree non muoiono mai)”. Voci narranti: Federica Aiello, Giorgia Palombi e Maria Pia Marroni; direzione Liana Balzano; tastiera Elio Di Bernardo. Evento curato dalla cooperativa Na.Sc.e Re nel Terzo Millennio.

25 gennaio (Napoli, Spazio Comunale piazza Forcella, via Vicaria Vecchia 23, ore 10). Proiezione del reportage di Raffaele Cofano “Destini – Una fuga senza ritorno”. Dibattito con: Nino Daniele (assessore alla Cultura del Comune di Napoli), Gianluca de Vincentiis (presidente della Commissione Cultura della Municipalità 2), Roberto Modiano (Comunità Ebraica di Napoli) e Nico Pirozzi. Evento organizzato dal Comune di Napoli.

25 gennaio (Melito – Liceo scientifico “Immanuel Kant”, ore 10). Conferenza-dibattito su “Shoah, una storia anche napoletana”. Relatore: Ottavio Di Grazia.

25 gennaio (Santa Maria la Carità – Auditorium comunale, ore 16:30). Conferenza-dibattito su “I Sentieri della Memoria”. Relatore: Nico Pirozzi [rif. Francesco Maria Villani 338.7192482].

26 gennaio (Tarsia, ex campo di internamento di Ferramonti, ore 11). I figli dei sopravvissuti al naufragio del Pentcho [Dina Smadar e Eva Rachel Porcilan] incontrano i nipoti del capo di Prima classe nocchiere Carlo Orlandi [Giulia e Antonio Kowalczyk]. Intervengono: Nico Pirozzi, Ottavio Di Grazia, Mario Rende (Università di Perugia), Roberto Ameruso (sindaco di Tarsia), Dova Cahan (scrittrice e regista israeliana), Roque Pugliese (referente per la Calabria della Comunità Ebraica di Napoli). Evento organizzato dal Comune di Tarsia.

 26 gennaio (Napoli – via Nardones 17, Associazione culturale “Massimo Gorki”, ore 17). Incontro pubblico in ricordo delle vittime della Shoah. Evento curato dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (Anpi), dall’Istituto Campano per la Storia della Resistenza, dell’Antifascismo e dell’Età contemporanea “Vera Lombardi” e dall’Associazione culturale “Massimo Gorki”. Intervengono: Massimo Amodio, Luigi Marino e AntonioAmoretti.

26 gennaio (Napoli-Ponticelli, Cinema Pierrot, ore 18 e 21). Proiezione del film “Woman in Gold” di Simon Curtis. Evento curato dall’Arci Movie.

26 e 27 gennaio (Succorpo dell’Annunziata, via Egiziaca a Forcella, ore 19.30). “Irena Sendler – La terza madre del Ghetto di Varsavia”, rappresentazione teatrale curata da Roberto Giordano con la consulenza storica di Suzana Glavaš [Ingresso a numero chiuso. Per informazioni e prenotazioni: irenasendler@libero.it]. Evento organizzato dal Comune di Napoli.

27 gennaio (Napoli, via Luciana Pacifici, ore 9:30). Deposizione di una corona di fiori nella strada dedicata alla più piccola delle vittime napoletane della Shoah.

27 gennaio (Napoli, via Morgen, ore 10:30). Deposizione di una corona di fiori all’altezza della targa dedicata al bambino napoletano ucciso dai nazisti al Bullenhuser Damm di Amburgo.

27 gennaio (Napoli, teatro Politeama, ore 10/12:30). Settima edizione di “Memoriæ” condotta da Serena Albano. Consegna dei Magen David in oro.

-) per la “sezione Memoriæ della Shoah” a Alberto Bivash, ex alunno della classe speciale per fanciulli ebrei istituita presso la scuola “Luigi Vanvitelli” di via Luca Giordano

-) per la “sezione Memoriæ di impegno civile” alla Marina Militare Italiana, per l’impegno profuso nelle operazioni di salvataggio dei migranti nel Canale di Sicilia

-) per la (sezione Memoriæ delle vittime della criminalità), alla memoria di Anatolj Korol, ucciso nel tentativo di sventare una rapina in un supermercato di Castello di Cisterna..

27 gennaio (Succivo, Istituto comprensivo “De Amicis”- ore 10). Conferenza dibattito su “Il diario delle emozioni”. Relatore: Daniele Coppin.

27 gennaio (Napoli, Teatrino di Corte di Palazzo Reale, ore 11). “Concerto della Memoria” a cura del Real Teatro di San Carlo. Direttore Marco Faelli, violini: Cecilia Laca, Gabriele Pieranunzi.

27 gennaio (Napoli, Palazzo della Prefettura, ore 11:30). Consegna delle medaglie agli ex internati nei lager nazisti. Intervengono il prefetto di Napoli Gerarda Maria Pantaleone e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

27 gennaio (Napoli – Via Crispi, 86, Institut Français, – ore 19) proiezione del film di Margarethe von Trotta “Hannah Arendt”. Evento organizzato dal Goethe-Institut Neapel e dall’Institut Français di Napoli.

27 gennaio (San Giuseppe Vesuviano, sala del Consiglio comunale – ore 17). “Un passato che non può passare”, incontro-dibattito con Ottavio Di Grazia e gli studenti e i docenti del ISIS “Einaudi-Giordano” di San Giuseppe Vesuviano. Proiezione del reportage di Raffaele Cofano “Destini – Una fuga senza ritorno”.

27 e 28 gennaio (Napoli, teatro La Perla, ore 21). “Nasza Klasa”: spettacolo teatrale del regista-attore Massimiliano Rossi, tratto dal lavoro di Tadeus Slobodzianek.

28 gennaio (Cetara, sala teatro “Mario Benincasa, piazzetta Vieschi – ore 9). Conferenza-dibattito su “I sommersi e i salvati”. Relatori: Nico Pirozzi e Valeria Di Capua 

29 gennaio (Napoli, Biblioteca Nazionale – Sala Diversità, ore 10). Mostra fotografica e documentaria: “L’ebreo come diverso. La persecuzione antisemita in Italia”. Proiezioni di film e letture di brani e poesie: “Parole e immagini della Shoah” Evento organizzato dall’Istituto Campano per la Storia della Resistenza, dell’Antifascismo e dell’Età contemporanea “Vera Lombardi” e dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (Anpi).

29 gennaio (Napoli, Liceo “Genovesi”, ore 10). Proiezione del documentario di Emilio Costa “Una Norimberga alla memoria” . Segue conferenza dibattito. Intervengono: Maria Filippone (dirigente scolastico liceo Genovesi) e Nico Pirozzi.

29 gennaio (Caivano, Istituto comprensivo “R. Viviani”, ore 10). Conferenza dibattito su “Shoah, il filo rosso della memoria”. Relatore: Ottavio Di Grazia.

29 gennaio (Succorpo dell’Annunziata, via Egiziaca a Forcella, ore 16:30). “Le vie di fughe con pentole e violini. Storia di una storia”: testimonianze dirette sui Rom. Interviene: Roberta Gaeta (assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli). Evento organizzato dal Comune di Napoli.

30 gennaio (Caivano, Istituto comprensivo “De Gasperi”, ore 10). Conferenza dibattito su “La memoria della Shoah”. Relatore: Ottavio Di Grazia.

1 febbraio (Nola, via Vetrai, 6 – Istituto comprensivo “Mameli” – ore 9:30). Conferenza dibattito su “Shoah, il dovere di non dimenticare”. Relatore: Nico Pirozzi 

 2 febbraio (Trecase, Teatro Corelli, ore 18). Rappresentazione teatrale ispirata alle “Rose bianche di Amburgo”; presentazione del volume “Traditi – Una storia della Shoah napoletana” di Nico Pirozzi (intervengono i giornalisti Catello Germano e Vincenzo Sbrizzi); proiezione del reportage di Raffaele Cofano “Destini – Una fuga senza ritorno”. Evento organizzato dall’Associazione “Caffè Letterario Nuovevoci” e patrocinato dai Comuni di Torre Annunziata e Trecase.

 3 febbraio (Bacoli, Istituto comprensivo “A. Gramsci”, ore 10). Conferenza dibattito su “La Shoah”. Relatore: Ottavio Di Grazia.

3 febbraio – (Napoli, sala Giunta di Palazzo San Giacomo, ore 17). Presentazione del libro di Yigal Leykin “Una vita qualunque”. Oltra all’autore, intervengono: Annamaria Palmieri (assessore all’Istruzione del Comune di Napoli), Raffaele Esposito (docente di letteratura ebraica all’Università l’Orientale), Nico Pirozzi, Dario Colicchio (presidente Associazione Livia Dumontet onlus). Evento organizzato dall’Associazione Livia Dumontet onlus, dal Centro di Studi Ebraici e dall’Università degli Sudi di Napoli l’Orientale.

 4 febbraio (Pozzuoli-Monteruscello, via Marotta – I. C. Settimo “Pergolesi 2”, ore 10). Conferenza dibattito su “La Memoria della Shoah ai tempi di Internet e Facebook”. Intervengono: Ottavio Di Grazia e Tullio Foà

27 Gennaio ore 11 Università Orientale:

27 gennaio ore 10

BENEVENTO:

Mercoledí 27 gennaio ore 9.15 nell’Aula Magna dell’Università del Sannio, Benevento, Miriam Rebhum incontra gli studenti degli istituti superiori della città. Interverrà il sindaco di Benevento Fausto Pepe. Saluti del Rettore Filippo Rossi.  Coordina la giornalista Enza Nunziato.
Previste letture dal libro di Miriam “Ho inciampato e non mi sono fatta male”

Museo del Sannio ore 18.00


CASERTA:

27 gennaio 17, Museo d’Arte Contemporanea della Città di Caserta, “Le memorie invisibili”- personale dell’artista Gino Quinto a cura di Alfredo Fontanella e Massimo Sgroi.

L’artista ha appositamente elaborato per la mostra tre nuove opere d’arte legate al tema dell’Olocausto, utilizzando materiale di riciclo, restituendo ad esso una funzione estetica, in linea con la tematica portata avanti dal museo per l’anno 2016:“La difesa dell’ambiente e il tema ecologico”.

Le restanti opere in esposizione ripercorrono le tappe fondamentali dell’attività artistica di Gino Quinto che con un linguaggio essenzialmente concettuale si lega alla tematica ecologista.

La mostra resterà aperta fino al 27 febbraio ed è visitabile nei seguenti orari: Lunedì-Venerdì 09.00-13.00, Martedì-Giovedì anche di pomeriggio 15.00-17.00.

SICILIA

PALERMO:

27 gennaio 16.30 Palazzo Steri

27 gennaio 2016 alle ore 18,30, Ente regionale per il diritto allo studio universitario di Palermo (ERSU) inaugura, lo“Spazio della Memoria” dedicato alla Shoah, realizzato dall’associazione “Nami” presso la sede della residenza Universitaria Santissima Nunziata di Palermo (piazza Casa Professa).

Lo “Spazio della Memoria” comprende: una piccola biblioteca composta da circa 200 libri sul tema dell’Olocausto, una postazione multimediale collegata con la digital library del Centro diDocumentazione Ebraica Contemporanea (CDEC) e un simbolico percorso multisensoriale per accompagnare gli ospiti in un breve viaggio realizzato per non dimenticare gli orrori della Shoah. Il materiale presente presso lo spazio sarà messo a disposizione degli studenti e dei ricercatori per attività di documentazione e didattica e resterà fruibile, di mattina, dal giorno 28 gennaio. Simbolico la scelta del luogo: la residenza universitaria sorge, infatti, nell’area dell’antica Giudecca, l’antico quartiere ebraico di Palermo. L’evento rientra nel piano di “Student’Art Ersu 2016”.

Il programma del 27 gennaio 2016 presso la Residenza Universitaria Santissima Nunziata prevede:

- ore 18,30 accoglienza intervenuti presso atrio Santissima Nunziata
- ore 19,00 inaugurazione, al primo piano, degli “Spazi della memoria”: piccola biblioteca e installazione multimediale. Saluto delle autorità intervenute.
ore 19,30 performance dell’attrice Elena Pistillo con testi di Primo Levi e discorso finale tratto dal film “Hannah Arendt” di Margarethe Von Trotta; con sottofondo di chitarra classica suonata da uno studente del Conservatorio di musica Vincenzo Bellini.
CATANIA:
25 gennaio alle 15 inaugura la mostra:
 
CALABRIA:
Carolei 
 26 gennaio Santa Maria del Cedro 9.30
26 gennaio Cosenza 17.30

27 gennaio Ferramonti di Tarsia

 27 gennaio Catanzaro 11.45

28 gennaio Comune di Belvedere Marittima

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.