English version

Ogni anno, (generalmente a settembre), tutte le comunità ebraiche di 30 paesi europei danno vita alla Giornata Europea della Cultura Ebraica.
 
Ogni comunità, sulla base di un programma comune, che quest’anno è Lingue e dialetti ebraici, resta aperta tutta la giornata ed organizza visite guidate, convegni, conferenze, concerti e degustazioni.
 Quest’anno la Giornata Europea della Cultura Ebraica si svolgerà domenica 18 settembre 2016.

Di anno in anno, poi, in Italia viene designata una città capofila, per il 2016 la scelta e ricaduta su Milano.

Questa iniziativa, nata in Alsazia nel 1996 si è poi estesa agli altri paesi europei, con lo scopo di far scoprire al pubblico una cultura così ricca come quella ebraica, spesso ai più sconosciuta o che in alcuni paesi ha rischiato di scomparire. 
Si tratta di una intera giornata durante la quale il pubblico è invitato a scoprire il patrimonio artistico e culturale dell’ebraismo, i suoi riti, le sue tradizioni, la sua storia.

A Napoli un programma ricco che vede numerosi interventi durante tutta la giornata, e 7 isite guidate nei seguenti orari: alle 10,00, alle 11,00 e alle 12,00, alle 15,00, alle 16,00 alle 17,00 e alle 18,00.

Di seguito il programma dettagliato per Napoli e il Sud Italia.

 

NAPOLI 

GIORNATA | SETTIMANA EUROPEA DELLA CULTURA EBRAICA

a NAPOLI

LINGUE E LINGUAGGI DEL MONDO EBRAICO

tra

LETTERATURA FILM MUSICA RELIGIONE UMORISMO DANZA ALIMENTAZIONE

 

18.-25. SETTEMBRE 2016

PROGRAMMA

a cura di Suzana Glavaš

18.09

COMUNITÀ EBRAICA DI NAPOLI, via Cappella Vecchia 31

  • 9,30-10,00

SALUTI INAUGURALI:

PRESIDENTE E RAPPRESENTANZA RELIGIOSA DELLA COMUNITÀ EBRAICA DI NAPOLI ASSESSORE ALLA CULTURA E AL TURISMO DEL COMUNE DI NAPOLI

MATTINA:

  • 10,00-11,00 | 11,00-12,00 | 12,00-13,00

Visite guidate alla Sinagoga

  • 10,00-11,00

ERETZ ISRAEL TRA LINGUA E PAESAGGIO. Un percorso nello spazio e nel tempo in cui l’evoluzione della lingua ebraica e del paesaggio di Israele si intrecciano seguendo la storia del popolo ebraico. Proiezioni di fotografie con commenti linguistici, geologici e antropologici. Le fotografie rimangono a scorrere nella sala per tutta la Giornata.

Intervengono Ariel Finzi* e Daniele Coppin*

SALA PIANOFORTE

  • 11,00-12,00

LA CANZONE DE SALOMMONE – IL CANTICO DEI CANTICI IN LINGUA NAPOLETANA (Barocco a Napoli), la prima e unica traduzione manoscritta in lingua napoletana  di Nicola Valletta (?), giurista e poeta del Settecento napoletano.

Introduce Ariel Finzi: sull’originale Shir HaShirim attribuito al Re Salomone;

Intervento di Angelo Calabrese*

SALA MARGIT

  • 12,00-13,00

DEL MAHARAL DI PRAGA E DELLA PRIMA TRADUZIONE IN ITALIANO DELL’OPERA TALMUDICO-CABBALISTICA DI RABBI YEHUDA LOEW (Medioevo in Bohemia, XVI secolo)

Introduce Ariel Finzi*

Intervento di Luciano Baruch Tagliacozzo*, traduttore dell’opera

SALA MARGIT

  • 13,00-13,30:

IL LINGUAGGIO DELLA CUCINA. TRADIZIONE E ALIMENTAZIONE EBRAICA.

Intervento di Ciro Moses D’Avino*

SALA MARGIT

 

POMERIGGIO:

  • 15,00-16,00 | 16,00-17,00 | 17,00-18,00 | 18,00 – 19,00

Visite guidate alla Sinagoga

  • 17,00-18,00

LINGUA E CULTURA YIDDISH IN ISAAC BASHEVIS SINGER, UNICO PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA YIDDISH

Intervento di Raffaele Esposito*

SALA MARGIT

  • 18,00-18,30

IL GIUDEO-SPAGNOLO/LADINO/JUDEZMO E YIDDISH NELL’UMORISMO EBRAICO

Intervento di Roberto Modiano*

SALA MARGIT

  • 19,00-19,30

LINGUA E CULTURA LADINO ATTRAVERSO I PROVERBI DEI PARLANTI SEFARDITI DELLA BOSNIA

Intervento di Suzana Glavaš*

SALA MARGIT

  • 19,30-20,30

LINGUE E LINGUAGGI DELLA MUSICA EBRAICA. CANTI DEL MONDO LADINO E YIDDISH. CONCERTO IN SINAGOGA

Repertorio:

Bendigamos Al Altissimo (giudeo-spagnolo | Coro Maschile Comunità); Avraham Avinu (giudeo-spagnolo | Ciro Moses D’Avino + Coro Maschile Comunità); Mipiel (ebraico | Ciro Moses D’Avino + Coro Maschile Comunità); Avinu Malkeinu (ebraico | Voce Caterina Pontrandolfo); Addio querida (giudeo – spagnolo | Voce Caterina Pontrandolfo); Purim Purim (ladino bosniaco | Voci Suzana Glavaš e Caterina Pontrandolfo); Tumbalalaika (yiddish russa | voci Suzana Glavaš e Claudia Sasso);  Oyfn veg shteyt a boym (ninnananna, yiddish tedesca | Voce Caterina Pontrandolfo).

 

Accompagnamenti strumentali:

Irene Veglione (violino), Claudia Qu (mandolino), Generoso Veglione (fisarmonica), Caterina Pontrandolfo (castagnette), Suzana Glavaš (tamburello).

  • 20,30-21,00

IL LINGUAGGIO DELLA DANZA ETNICA. DANZE TRADIZIONALI EBRAICHE

Gruppo napoletano PASSI RANDAGI di Paola Netti.

SALA RECANATI E SALA MARGIT

 

* I partecipanti alla Giornata: Ariel Finzi, Daniele Coppin, Luciano Baruh Tagliacozzo, Ciro Moses D’Avino, Roberto Modiano (Comunità Ebraica di Napoli), Suzana Glavaš (Comunità Ebraica di Zagabria e di Napoli); Raffaele Esposito (Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”); Angelo Calabrese (libero docente).

 

PROGRAMMA EVENTI LINGUE E DIALETTI EBRAICI

NAPOLI 20-25 Settembre

C/O ISTITUTI DI LINGUE E CULTURE STRANIERE IN COLLABORAZIONE CON LA COMUNITÀ EBRAICA DI NAPOLI

  • 20 Settembre ore 19,00 |  INSTITUT FRANҪAIS “LE GRENOBLE” NAPOLI

Proiezione del film Moi Ivan, toi Abraham di Yolande Zauberman (lingua Yiddish) – una fiction francese ispirata a una storia vera, ambientata in Bielorussia. In lingua francese e in lingue yiddish polacco, yiddish russo, yiddish romeno.

Saluto del Monsieur Jean-Paul Seytre, Console Generale di Francia, Direttore dell’INSTITUT FRANҪAIS “LE GRENOBLE” NAPOLI.

Introduzione al film di Suzana Glavaš (Comunità Ebraica di Zagabria e di Napoli).

 

  • 21 Settembre ore 18,30 | GOETHE INSTITUT NAPOLI

Proiezione del film Il Golem di Paul Wegener – (capolavoro del cinema muto, 1920) -  film tedesco su Rabi Yehuda Loew (noto come il Maharal di Praga); ambientazione Praga medioevale sotto la dominazione di Rodolfo II, imperatore degli Asburgo.

Saluti di Carmen Morese (Direttrice) e di Suzana Glavaš (Comunità Ebraica di Zagabria e di Napoli).

Introduzione al film di Johanna Wand (Assessore alla Cultura del Goethe Institut, studiosa del cinema muto).

 

  • 22 Settembre ore 17,00 | ISTITUTO CERVANTES NAPOLI

Proiezione del film El último sefardí di Miguel Ániel Nieto – film spagnolo ambientato tra Spagna, Portogallo, Grecia, Turchia, Bosnia, Dalmazia, Israele. Un documentario sulle origini e sulla storia del giudeo-spagnolo/ladino/judezmo attraverso la vita reale di Eliezer Papo, studioso del ladino, docente universitario in Israele, nativo di Sarajevo, comunità sefardita della Bosnia. Lingue: spagnolo e varianti del ladino parlate nelle singole realtà rappresentate dal film.

Saluto di Luisa Castro (Direttrice).

Introduzione al film di Suzana Glavaš (Comunità Ebraica di Zagabria e di Napoli).

 

  • 23 Settembre ore 17,00 | ASSOCIAZIONE ITALIA-PORTOGALLO DI NAPOLI (con il Patrocinio dell’INSTITUTO CAMÕES DI LISBONA) – Sede Consolato del Portogallo, Via Nardones 118

Conversazione sul libro Il cabalista di Lisbona di Richard Zimler con Rosaria de Marco (docente di letteratura portoghese Università “Suor Orsola Benincasa”) e Suzana Glavaš (Comunità Ebraica di Zagabria e di Napoli, PhD in filologia romanza, docente di lingua croata Università “L’Orientale” di Napoli).

Saluto di Maria Luisa Cusati (Console onorario del Portogallo a Napoli e Presidente Ass. Portogallo-Italia)

 

  • 25 Settembre ore 11,30-12,30 | COMUNITÀ EBRAICA DI NAPOLI

 

Lectio al pianoforte di Maria Gabriella Mariani | Romanze senza parole - Il racconto in musica di Jacob Felix Mendelssohn

 

Omaggio a sorpresa di Maria Gabriella Mariani alla memoria della pianista Anna Cappellini z.l., madre della donatrice del pianoforte Bechstein, Marta Grosz.

SALA PIANOFORTE

  • ore 17,00-18,30

Proiezione del film Yentl the Yeshiva Boy di Jeah Napolin  (lingua yiddish con sottotitoli in inglese) – film americano ispirato a una novella di Isaac Bashevis Singer, ambientato in Polonia 1873. Regia e sceneggiatura di Barbara Streisand.

Saluti di Suzana Glavaš e Dario Dal Verme, Console Onorario della Repubblica di Polonia per la Regione Campania.

Introduzione al film di Raffaele Esposito, studioso di lingua e letteratura yiddish, docente all’Università “L’Orientale”.

SALA RECANATI

 

 

Il Programma è realizzato in base al Progetto ideato e curato da Suzana Glavaš.

Collaborazione alla cura del Progetto di Ciro Moses D’Avino e Daniele Coppin.

Comitato organizzativo: Lydia Schapirer, Ciro Moses D’Avino, Daniele Coppin e Suzana Glavaš.

 

Si ringrazia per il Patrocinio morale:

Regione Campania, Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Istituti di lingue e culture straniere a Napoli – Goethe-Institut Napoli, Instituto Cervantes di Napoli, Institut Français “Le Grenoble” Napoli, Associazione Italia-Portogallo Napoli con Istituto Camỡes di Lisbona -, Consolato Onorario della Repubblica di Polonia Regione Campania, Associazione Italia-Israele, Associazione Nuova Atlandide Teatro, Associazione Mozart Italia – Sede di Napoli, Regione Campania.

 

N.B. IL CONCERTO IN SINAGOGA È GRATUITO, COME TUTTO IL PROGRAMMA, MA ESSENDO IL NUMERO DI POSTI IN SINAGOGA LIMITATO, LA PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA.

Si prega di prenotare all’indirizzo mail SUZGLAVAS@GMAIL.COM

 

Felici di avervi con noi!

I commenti sono chiusi.